© 2017 by Francesca Vinciullo. 

  • Facebook Basic Black
  • LinkedIn Basic Black

Aree di intervento

DISTURBI D’ANSIA

L’Ansia è uno stato caratterizzato da sentimenti di paura e preoccupazione, che si accompagna a modificazioni fisiche, come tensione muscolare, tachicardia o vertigini. I Disturbi d’Ansia consistono principalmente in uno stato di preoccupazione persistente rispetto al futuro che spinge ad adottare strategie comportamentali che alla lunga si dimostrano non efficaci.  All'interno di questo spettro è possibile ritrovare:

•         Attacchi di panico

•         Ansia sociale e fobie specifiche (fobia degli insetti, degli animali ecc)

•         Stato di preoccupazione costante 

•         Disturbo post-traumatico da stress

•         Ipocondria

•         Ossessioni e compulsioni

DEPRESSIONE

Chi presenta sintomi depressivi spesso prova intensi stati di tristezza e insoddisfazione per la propria vita, che può portare all’isolamento e alla riduzione delle normali attività quotidiani. Lo stato mentale è caratterizzato da una condizione di costante malumore con pensieri negativi su di sé, sul mondo e sul proprio futuro ed è associato a diversi sintomi (stanchezza, apatia, irritabilità).

DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

I Disturbi del Comportamento Alimentare sono patologie caratterizzate da alterazioni delle abitudini alimentari e da una eccessiva preoccupazione per il peso e l’aspetto fisico.

I comportamenti tipici riguardano la restrizione alimentare, le abbuffate, i comportamenti compensatori di eliminazione del cibo (ad esempio vomito autoindotto o intensa attività fisica).

A seconda della presenza di questi aspetti, tale disturbo si declina in diverse forme patologiche:

•         Anoressia

•         Bulimia

•         Binge-eating disorder

•         Ortoressia

•         Obesità 

DIFFICOLTA’ RELAZIONALI

Le difficoltà relazionali spesso fanno rima con difficoltà nella comunicazione: difficoltà a comunicare all’altro il nostro punto di vista nel modo giusto, ad ascoltare e a farci ascoltare per quello che siamo. Le relazioni possono così trasformarsi in terreno di scontro, di incomprensioni e di malessere psicologico. L’intervento dello psicologo ha lo scopo di rendere la persona consapevole dei propri comportamenti e atteggiamenti al fine di ristabilire un clima di fiducia interpersonale.

 

DIFFICOLTÀ IN ETÀ EVOLUTIVA

L’infanzia e l’adolescenza rappresentano delle normali tappe nello sviluppo cognitivo, affettivo e comportamentale del ciclo di vita di ogni individuo, caratterizzato da diversi cambiamenti:

Il bambino si trova così ad affrontare diverse sfide quotidiane come la separazione dai genitori, i cambiamenti scolastici, l’apprendimento delle regole sociali, il confronto con i pari.  Nei casi in cui questo possa causare un profondo disagio, lo psicologo aiuta a conoscere i motivi del malessere del bambino e ad offrire supporto, attraverso il coinvolgimento del nucleo familiare. Le attività di supporto comprendono: valutazione psicodiagnostica, trattamento di disturbi emotivo-comportamentali in età scolare, Parent Training.

Please reload